Il duplice ruolo di Juraj Franko: goalie coach e assistant coach under 9 e 11

Da questa stagione il tecnico rossonero si divide tra la preparazione in pista e il supporto tecnico in panchina

Come stai impostando il lavoro con i portieri?

Lavoro in sinergia con i miei colleghi, differenziando gli esercizi e l’attività, in base all’età dei ragazzi: l’obiettivo con i più piccoli è di dare loro ottime basi, con i più grandi invece, che hanno già basi tecniche, lavoriamo sulla qualità.


Oltre ad essere goalie coach sei assistant coach per le categorie under 9 e 11: di cosa ti occupi?

Do un supporto allo staff, mettendo a disposizione le mie competenze per cercare di insegnare le basi tecniche ai ragazzi.


Ora che stai lavorando anche all’estero che ne pensi della situazione dell’hockey milanese? Qual è l’aspetto più importante del tuo lavoro?

Praticare hockey, soprattutto nel nostro territorio, non è semplice, spesso mancano le strutture o le Società non sono messe nelle migliori condizioni per lavorare. Come Diavoli stiamo cercando di offrire il miglior servizio a famiglie e ragazzi. L’aspetto già importante di questo lavoro resta quello di trasmettere e insegnare i valori e l’educazione sportiva a questi giovani atleti.


#diavolisesto


30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti